venerdì 22 giugno 2012

1. Finalità di Nous nella formazione degli psicoterapeuti

COSTRUTTIVISMO - MINDFULNESS - MIND-BODY WORK - RICERCA
direttore Fabio Giommi

NOUS-Open Day esperienziale 
e presentazione pubblica della Scuola
mercoledì 10 giugno 2020
 h 10.00-12.30


Alla luce del dpcm dell'8/3 e seguenti l'Open Day si terrà online, attraverso la piattaforma Zoom.

Se interessati a partecipare prenotate con una mail alla segreteria di Nous info@nousmilano.it e successivamente riceverete una mail di invito a partecipare alla video call poco prima del suo svolgimento.

Cordiali saluti,
La segreteria Nous


h 10.00-11.30 mindfulness: introduzione esperienziale
h 11.30-12.30 presentazione della proposta formativa 

Sede didattica in Via Piranesi 14 (subito a sinistra ingresso del Palazzo del Ghiaccio) presso il complesso culturale e artistico dei FrigoriferiMilanesi  [http://www.frigoriferimilanesi.it]

La partecipazione è libera, per favore prenotate con una mail a: 
info@nousmilano.it

vedi più sotto dettagli in "Iscrizioni per l'anno accademico 2019-20",
clicca qui
[http://nousmilano.blogspot.it/2009/04/iscrizione-anno-academico-2009-10.html]

Nous: chi siamo
Nous è una Scuola quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia di prospettiva cognitivo-costruttivista (riconosciuta con D.M. del 22.10.2008 del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica -MIUR pubblicato su G.U. n.246 del 11.11.2008) per la l’abilitazione all’esercizio dell’attività psicoterapeutica (ai sensi dell’art. 3 della legge 56 del 18.02.1989.)

Nous è riconosciuta dalla SITCC - Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale
(http://www.sitcc.it/),
ed è uno dei membri fondatori della nuova Consulta delle Scuole Italiane di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale che rappresenta le Scuole di tutti gli orientamenti cognitivisti (http://www.stateofmind.it/2015/02/consulta-cbt-intervista-ezio-sanavio/)

Nous è collegata alle attività di
- AIM-Associazione Italiana per la Mindfulness [http://www.mindfulnessitalia.it ]
- CMC-Consciousness Mindfulness Compassion International Association [http://www.cmc-ia.org/] (vedi sotto) 


***
Nous si impegna ad offrire ai propri allievi una formazione scientifica, professionale e personale in psicoterapia cognitiva focalizzata su queste cinque priorità.

1.  Apprendere un bagaglio teorico di metodi e di tecniche terapeutiche cognitiviste clinicamente e scientificamente fondate e al contempo sviluppare capacità di pensiero critico e di analisi rigorosi

2. Allargare la consapevolezza personale del terapeuta: l’avventura della inesauribile scoperta di sé, delle proprie risorse e dell’intera gamma di potenzialità dell’essere umano.

3. Mindfulness: coltivare, ampliare, stabilizzare la "consapevolezza non discorsiva" come capacità di "presenza" alla propria esperienza e quindi, in particolare, nella relazione terapeutica; Nous è stata la prima Scuola in Italia a introdurre, sin dall'apertura nel 2009, le pratiche di consapevolezza (mindfulness) in modo sistematico durante i quattro anni del training come veicolo fondamentale di crescita personale dell'allievo. 

4. Formare una solida capacità clinica e un profilo professionale ricco di competenze da spendere su più versanti, in grado di dare credibilità, visibilità e di affrontare con efficacia il mercato del lavoro.

5. Stabilire una rete solidale di colleghi-amici che rimanga nel tempo come patrimonio umano e professionale                                                                                                                                       
  •  MAGGIORI DETTAGLI PIU' SOTTO, DOPO L'ELENCO DEGLI EVENTI SCIENTIFICI E CLINICI PROMOSSI RECENTEMENTE DA NOUS
                ------------------------------


Eventi NOUS e collegati a NOUS:

- novembre 2018



- maggio 2016 
Fabio Giommi è lieto di annunciare la:
Second International Conference on Mindfulness (ICM-2), Sapienza University, May 11-15, 2016
http://www.icm2016rome.org/
A seguito della ottima riuscita delle conferenze ICM-1 nel maggio 2013 a Roma e  Mindfulness and Compassion: The Art and Science of Contemplative Practice, S. Francisco nel giugno 2015 (http://www.cmc-ia.org/mcc2015/),
nel maggio 2016 viene proposta una nuova occasione di conoscere da vicino alcuni dei protagonisti e di approfondire i temi più "caldi" della ricerca e del dibattito internazionale contemporaneo sul tema della consapevolezza non discorsiva (mindfulness).
***
- 2015
Nous- Scuola di Psicoterapia e AIM-Associazione Italiana per la Mindfulness sono collegate a un nuovo network internazionale di alto profilo:
CMC- Consciousness Mindfulness Compassion, International Association (http://www.cmc-ia.org/)
L'intenzione di fondo di CMC- Consciousness Mindfulness Compassion International Association , recentemente costituita, è quella di approfondire e allargare i confini del territorio oggi indicato dalla parola "mindfulness", dando vita a una vasta rete internazionale di collaborazione, scambio e integrazione.
Questa rete connette ricercatori autorevoli di molteplici discipline e tradizioni ed è caratterizzata da queste linee guida:
- includere su un piano di piena parità il contributo di clinici, scienziati e grandi insegnanti di meditazione;
- essere realmente internazionale e rappresentare esperienze significative in America, Asia, Europa,...
- collegare molteplici aree di ricerca nelle discipline scientifiche e filosofiche;
- esprimere la ricchezza delle diverse tradizioni contemplative antiche di secoli (le varie tradizioni del buddhismo per esempio).

I quattro Honoray Chairs sono espressione di questa visione: Jon Kabat-Zinn il pioniere degli interventi mindfuness-based, Michael Posner il grande neuroscienziato dell'attenzione, Roshi Reb Anderson uno dei "padri" dello Zen occidentale, Ven. Bhikkhu Bodhi monaco Theravada e autorevolissimo traduttore degli insegnamenti del Canone Pali in inglese.
I 21 membri del Board of Directors sono al pari espressione di questa intenzione.
CMC promuove:
- la ricerca nelle aree degli studi scientifici sulla coscienza, la mindfulness, l'empatia, la compassione e su temi correlati quali l'attenzione e i processi emozionali;
- l'espansione della coscienza e lo sviluppo della mindfuness e della compassione, sia attraverso le pratiche di meditazione che nella vita quotidiana,
- le applicazioni della mindfulness e della compassione negli ambiti clinici, educativi e nella promozione di un reale benessere nella vita sociale.
Questa finalità è conseguita attraverso il dialogo, il confronto e l'integrazione delle molteplici espressioni di quella enorme aspirazione alla ricerca che è propria della specie umana:
- la saggezza delle secolari tradizioni contemplative,
- gli studi sperimentali delle neuroscienze e della psicologia,
- le conoscenze e le intuizioni delle diverse tradizioni cliniche: psicoterapeutiche e mediche,
- le ricerche "in prima persona" della tradizione fenomenologica,
- la costruzione di teorie e modelli scientifici di comprensione della mente,
- i contributi delle ricerche filosofiche e delle conoscenze del grande patrimonio umanistico  
  della letteratura e della poesia.

***
- 28 maggio 2015
Presentazione di Nous  h 14.30-17.00 pressol' Università Milano-Bicocca Edificio U9 Aula 02, nell'ambito dell'evento "La formazione post-universitaria per i laureati in Psicologia" promosso dall'Ordine degli Psicologi della Lombardia

***
- 21 marzo 2014, Milano
Convegno Mindfulness-Mania
Potenzialità, meriti, limiti, travisamenti e banalizzazioni delle applicazioni cliniche e psicosociali delle pratiche di consapevolezza.
Per dettagli: scaricare la locandina su www.mindfulnessitalia.it

***
- 30 settembre/1 ottobre 2013
Seminario e workshop formativo:
"Supportare chi supporta, reciprocità nell'aiuto: 
il nuovo approccio dei Support systems"
condotto da Roger Solomon
Presso il centro culturale e artistico dei
Frigoriferimilanesi, via Piranesi 10 Milano
(http://www.frigoriferimilanesi.it/index.php?action=index&p=13)

***
- 19 ottobre 2013, Convegno
La Sapienza, facoltà di Medicina e Psicologia, Roma
"Dalla psicologia buddhista e l'Abhidharma
alle neuroscienze della coscienza e della mindfulness"
(http://abhidhamma2013.wordpress.com/abhidhamma-abhidharma2013/
***
- Sabato 1 giugno 2013
 Nous presenta: 
3D1: messa in scena pedagogica
attraverso il metodo Ersov - Grebenkin
 h 19.30-21.00
Sala Cubo, via G.B. Piranesi 10 presso Frigoriferimilanesi.

A Nous il "metodo" è parte integrante del percorso di specializzazione, ed è praticato in modo sistematico per tutti i 4 anni di corso con lo scopo di sviluppare la consapevolezza di sé del terapeuta, in modalità che vanno oltre la sola parola e comprendono anche  emozioni e corpo.

Il Metodo è storicamente  il frutto di un lavoro ininterrotto condotto in Russia per oltre 110 anni dai Maestri di pedagogia teatrale nel lignaggio di Stanislavskij (Dancenko, Mejerch’old, Dikij, Cechov, Vachtangov, Toporkov), elaborato in seguito dallo scienziato del teatro Petr M. Ersov in collaborazione con il neurofisiologo accademico P. Simonov, e poi arrivato sino a noi attraverso il prof. Alexander Grebenkin. E' utilizzato tanto per l'actor's training, che per la formazione dei terapeuti. 

La messa in scena affronta, utilizzando i diversi parametri del Metodo, ciò che può avvenire dentro la mente umana: la frammentazione dell’identità.
Lo spettacolo sottoporrà gli attori a frequenti cambi di comportamento che verranno agiti attraverso la modificazione consapevole e intenzionale dei parametri del Metodo, che sono psicofisici.

Gli attori hanno scelto degli estratti da Tagore, Laborit, Cechov, Pirandello, Dostojevskij, Pomerance, Ibsen, Boyatzis e li hanno adattati all’obiettivo registico.

Alberto Bertolotti dal 1993 studia a Mosca e in Europa con A. Grebenkin: è ad oggi l'unico occidentale autorizzato a insegnare e divulgare la conoscenza del Metodo in ambito artistico, clinico e sociale.

***
- 8-12 maggio
First International Conference on Mindfulness

Roma, 8-12 maggio 2013, La Sapienza-Facoltà di Medicina e Psicologia
Un'occasione unica di conoscere direttamente le principali figure internazionali 
e le ricerche più recenti dell'area: da Jon Kabat-Zinn a Mark Williams, a Henk Barendregt,
insieme a contemplativi e insegnati di meditazione.

http://ahwinstitute.com/first-international-conference-on-mindfulness
www.mindfulnessitalia.it


Main conference posters:
http://sapienzamindfulness.weebly.com/uploads/4/1/7/4/4174383/icm_poster.pdf
KEYNOTES speakers:
Jon Kabat-Zinn (con traduzione in italiano) 
http://sapienzamindfulness.weebly.com/uploads/4/1/7/4/4174383/jon_kabat_zinn.pdf
Ajahn Amaro (con traduzione in italiano) 

http://sapienzamindfulness.weebly.com/uploads/4/1/7/4/4174383/ven._ajahn _amaro_key.pdf
Simposio Mindfulness e Dharma
http://sapienzamindfulness.weebly.com/uploads/4/1/7/4/4174383/mindfulness_e_dharma_.pdf


***
- Workshop internazionale a inviti: 
Models of consciousness and clinical implications
Lorentz Center, Leiden University, The Netherlands. 
April 2-6, 2013
http://consciousness2clinicalimplications.wordpress.com/
***
- Conferenza/lezione - ottobre 2012
Gregory Kramer- Insight Dialogue

Anatta, l’esperienza del non–sé nella relazione
Introduzione e traduzione
Antonella Commellato e Fabio Giommi
8 ottobre 2012- h 19.30-21.00
sala del Carroponte-Frigoriferi Milanesi
(per dettagli scaricare la brochure presso: www.mindfulnessitalia.it)

Meditazione relazionale, Insight Dialogue, psicoterapia e relazioni d’aiuto.
L’esplorazione pionieristica dell’Insight Dialogue sta suscitando una crescente attenzione e una sempre più diffusa influenza anche tra quegli psicoterapeuti e professionisti delle relazioni d’aiuto che, per vie diverse, erano già arrivati a includere la pratica di consapevolezza nella propria vita professionale o a interessarsi di interventi mindfulness-based. Ai professionisti che abbiano già maturato nel tempo una significativa esperienza di meditazione di consapevolezza non sfuggirà il potenziale generato dalla coltivazione della presenza, della comprensione-saggezza e della compassione attraverso l’Insight Dialogue, nel favorire l’evoluzione dell’autenticità e dell’empatia, la presa di coscienza della mutualità e reciprocità della relazione, tanto per il cliente che per il terapeuta.
***
 - XII CONVEGNO AScO in collaborazione con NOUS
INTUIZIONE E PSICOTERAPIA
venerdì 28 settembre 2012   h 9.00-17.00
sala del Carroponte- Frigoriferi Milanesi [ http://www.frigoriferimilanesi.it/ ]
via Piranesi 10, Milano.
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
per iscriversi mandare una mail a: nousmilano@fastwebnet.it.
Per dettagli sul programma vedere la locandina del convegno che è scaricabile da: http://www.mindfulnessitalia.it/
***
29 giugno 2012
Convegno: Emozioni del cliente / emozioni del terapeuta
       incontro-dialogo in occasione della presentazione del libro
         Lavorare con le emozioni nell’approccio costruttivista
a cura di Giorgio Rezzonico e Ivan de Marco
Bollati-Boringhieri                      
 venerdì 29 giugno 2012  -  h 19.30 - 21.00
sala del Carroponte, Frigoriferi Milanesi, Via Piranesi 10
Giorgio Rezzonico dialoga con
Francesco M. Cataluccio 
Domitilla Melloni
Saverio Ruberti 
M. Grazia Strepparava  
modula il dialogo Fabio Giommi  
--------------------------------------------------

Scuola Nous: chi siamo

Nous è una Scuola quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia di prospettiva cognitivo-costruttivista (riconosciuta con D.M. del 22.10.2008 del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica -MIUR pubblicato su G.U. n.246 del 11.11.2008) per la l’abilitazione all’esercizio dell’attività psicoterapeutica (ai sensi dell’art. 3 della legge 56 del 18.02.1989.)


Nous è riconosciuta dalla SITCC (Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale).
Nous si impegna ad offrire ai propri allievi una formazione scientifica, professionale e personale in psicoterapia cognitiva focalizzata su queste cinque priorità.


1. Apprendere un bagaglio teorico di metodi e di tecniche terapeutiche cognitiviste clinicamente e scientificamente fondate e al contempo sviluppare capacità di pensiero critico e di analisi rigorosi.

2. Allargare la consapevolezza personale del terapeuta: l’avventura della inesauribile scoperta di sé, delle proprie risorse e dell’intera gamma di potenzialità dell’essere umano.


3. Mindfulness: coltivare, ampliare, stabilizzare la "consapevolezza non discorsiva" come capacità di "presenza" alla propria esperienza e quindi, in particolare, nella relazione terapeutica; Nous è stata la prima Scuola in Italia a introdurre, sin dall'apertura nel 2009, le pratiche di consapevolezza (mindfulness) in modo sistematico durante i quattro anni del training come veicolo fondamentale di crescita personale dell'allievo.


4. Formare una solida capacità clinica e un profilo professionale ricco di competenze da spendere su più versanti, in grado di dare credibilità, visibilità e di affrontare con efficacia il mercato del lavoro.


5. Stabilire una rete solidale di colleghi-amici che rimanga nel tempo come patrimonio umano e professionale


La conoscenza e la ricerca scientifica sono infatti un valore essenziale per Nous: per questo motivo il programma di studio ne prevede il sistematico approfondimento insieme allo studio delle tecniche e delle metodologie cliniche cognitiviste e costruttiviste che ne derivano. Tuttavia, nella prospettiva della Scuola, la conoscenza scientifica è una condizione necessaria ma non sufficiente per una buona pratica psicoterapeutica.

In particolar modo Nous ritiene essenziale - per formare un terapeuta che sia efficace nella pratica terapeutica concreta - promuovere la crescita della capacità auto-riflessiva nel momento presente circa il proprio funzionamento cognitivo, emozionale e comportamentale (meta-cognizione). Questo per sviluppare una più intensa e continuativa consapevolezza di sé del terapeuta, la quale si dimostra il fattore essenziale per "fare la differenza" durante l'effettiva esperienza terapeutica.
Insieme a questa finalità formativa primaria - espressa nell’insieme delle materie di insegnamento scientifico e professionale descritte nel Programma di studio (vedi sotto) - la Scuola ha anche un’ulteriore finalità.
Quella di portare ciascun allievo alla comprensione diretta, profonda e in prima persona di come l'esperienza interiore diretta, l’intuizione, l’immaginazione e quella consapevolezza non-concettuale - che in altre tradizioni culturali è chiamata per es. sati (mindfulness) e nella tradizione filosofica occidentale classica ηους (nous) - sono una forma di conoscenza altrettanto cruciale e valida che la conoscenza oggettiva, scientifica, basata su evidenze empiriche.
Due forme di conoscenza tanto più efficaci quanto più interdipendenti e complementari.
Metodologie formative: la crescita personale integrale del terapeuta

Per realizzare queste priorità, la Scuola, in aggiunta a una formazione scientifica e professionale rigorosa in terapia cognitiva, psicologia clinica, psicopatologia ecc., intende lavorare in modo prioritario alla crescita personale del terapeuta, in tutte le dimensioni (integrale).


A questo scopo gli allievi sperimentano in modo approfondito e continuativo l’utilizzo di metodologie di incremento della conoscenza di sé derivate: a) dalla prospettiva cognitivo-costruttivista, b) dalla prospettiva della mindfulness e c) dalle discipline che studiano le dimensioni espressive extra-verbali attraverso metodologie di esplorazione esperienziale delle dimensioni emotive e corporee.
Agli allievi sarà poi richiesto, a partire dall’inizio del terzo anno, un percorso di psicoterapia didattica (analisi didattica) di almeno 30 ore.
La metodologia didattica e formativa delle lezioni e degli insegnamenti si avvale di metodi e tecniche enfatizzano l’attivazione esperienziale diretta.
In particolare è valorizzata la ricchezza dell’esperienza di apprendimento ed emotiva propria della dimensione di gruppo, che richiede (e rafforza) la disponibilità degli allievi di mettersi in gioco.



I metodi proposti comprendono:

esperienze pratiche di lavoro (applicazione delle tecniche) su di sé, che stimolino l’autosservazione e l’individuazione degli schemi emozionali personali

analisi e approfondimento delle dinamiche di gruppo,

role playing e simulazioni,

lavoro di gruppo e gruppi di discussione,

lezioni frontali e seminari,

presentazione di casi clinici,

discussione di casi clinici, anche basate su visione di sedute videoregistrate.











domenica 24 aprile 2011

2. Programma di studio (versione sintetica)

Il numero di allievi ammessi è di massimo 20 per annualità.

Il corso ha la durata di quattro anni accademici con un numero di ore annuali pari a 530 per anno.
Le 530 ore annue - 2120 ore totali nel quadriennio - sono distribuite secondo precisi criteri stabiliti dal Ministero nel modo seguente.

Formazione teorico-praticaLa “Formazione teorico-pratica” è dedicata allo sviluppo delle concrete e operative competenze e abilità professionali chiave (personali e teoriche) caratterizzanti e proprie di un terapeuta cognitivo-costruttivista.
Si tratta di insegnamenti che sono approfonditi continuativamente e sistematicamente per tutta la durata del quadriennio: Noῠs dedica a questo aspetto della formazione tre aree fondamentali, che assommano al 50% delle ore complessive annue di docenza (esclusi i tirocinii).

Noῠs infatti in aggiunta al “Corso basico di formazione pratica e personale” di 100 ore condotto dai due didatti della Scuola (come previsto dalle disposizioni del Ministero per tutte le Scuole) dedica a questa parte anche altre due aree.

  • Corso basico di formazione pratica e personale” di 100 ore annue dove due didatti della Scuola - che accompagneranno la medesima classe durante tutti i 4 anni del corso - provvedono all’insegnamento, all’addestramento pratico ed alla formazione personale alla psicoterapia cognitiva secondo la prospettiva costruttivo-relazionale per un totale nei 4 anni di 400 ore.
  • “Laboratorio di sviluppo della consapevolezza”: è finalizzato allo sviluppo esperienziale della consapevolezza personale integrale del terapeuta, attraverso l'approfondimento della prospettiva della mindfulness e il mind-body work, per un totale di 176 ore nei quattro anni.
  • “Psicoterapia basata su prove di efficacia: progetti di ricerca” forma il terapeuta a sviluppare capacità di ricerca e di valutazione scientifica in psicoterapia, sia a livello di conoscenza teorico che di espreienza concreta, per un ammontare di 184 ore in quattro anni ed è finalizzato durante il quarto anno alla realizzazione di un progetti conclusivo di tesi da presentare all'esame finale.
Insegnamenti teorici (vedi anche più sotto post 5. per dettagli)
Agli Insegnamenti Teorici sono dedicate 190 ore circa in ogni anno di corso. Oltre il 70% delle ore è dedicato a Insegnamenti che si focalizzano per la maggior parte sull’apprendimento dei fondamenti della psicologia clinica (psicopatologia e diagnostica clinica) e cognitivista (procedure terapeutiche, di valutazione, di intervento in base all’indirizzo cognitivista).
Una parte minore del tempo è dedicata alla presentazione e discussione critica dei principali indirizzi psicoterapeutici (come previsto dal Ministero per tutte le Scuole).
Il programma è arricchito con quattro seminari integrativi di approfondimento, due permanenti e due a invito.

Tirocinio pratico-clinicoIl tirocinio comprende 150 ore annue, per un totale nei 4 anni di 600 ore.

sabato 23 aprile 2011

3. Comitato Scientifico


Presidente del Comitato Scientificoprof. Giorgio RezzonicoMedico, Specialista in Psicologia Medica, Psicoterapeuta, Professore Ordinario di Psicologia Clinica, Socio Didatta e past-President SITCC-Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale.

Garante del Comitato Scientifico
prof. Maurizio Tirassa

Medico, 
Professore ordinario in Psicologia Generale presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Torino, dottore di ricerca in Psicologia presso le Università di Pavia e Milano,  Socio SITCC.

prof. Henk Barendregt
PhD., Full professor di Foundation of Computer Science presso la Radboud University di Nijmegen-Olanda, Adjunct professor presso Carnegie Mellon University-USA, membro della Royal Dutch Academy of Science e della Accademia Europea, vincitore dello Spinoza Award 2002 (il più importante riconoscimento scientifico olandese), si interessa da oltre 15 anni dei temi relativi alla mindfulness e al rapporto mente-cervello.

prof. Antonella Carassa
Dottore di ricerca in Psicologia, Professore ordinario di Psicologia della Comunicazione alla Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università della Svizzera Italiana, Socia Ordinaria SITCC


Fabio Giommi
Psicologo Clinico, Psicoterapeuta, Senior Researcher nel “Mind-Brain-Mindfulness project'”presso la Radboud University di Nijmegen-Olanda; ha conseguito il TDI  presso il Center for Mindfulness in Medicine, Health Care and Society-University of Massachusetts-USA, Socio SITCC, Socio fondatore e presidente AIM (Associazione Italiana per la Mindfulness).

prof. Anne Speckens
Medico, PhD., Professor of Psychiatry presso il Radboud University Medical Centre di Nijmegen-Olanda, Psicoterapeuta (di prospettiva cognitivista, formatasi a Oxford e a Londra), membro della Dutch Association for Cognitive and Behavioral Psychotherapy e della British Association for Behavioral and Cognitive Psychoterapies
.

4. La Faculty (aggiornato a febbraio 2016)

La Faculty dei "docenti" e dei "docenti dedicati alla Formazione Teorico-Pratica di 100 ore annuali" che insegnano nella Scuola comprende alcuni dei nomi più noti e autorevoli del panorama cognitivista e costruttivista italiano.
Vi contribuiscono sia rappresentanti della generazione pionieristica dei “padri fondatori”, sia esponenti della generazione dei “quarantenni” impegnati in primo piano nelle più recenti e innovative ricerche ed esplorazioni.

Nella Faculty sono presenti competenze di prim’ordine tanto cliniche/professionali, quanto di ricerca e accademiche; diversi membri hanno la qualifica di Didatta della SITCC (Società Italiana di Terapia Cognitivo-Comportamentale). La maggioranza dei docenti porta in aula entrambi questi versanti di competenza: lavorano in contesti internazionali, pubblicano ricerche su riviste internazionali, hanno scritto libri, esplorano nuovi territori nella propria pratica professionale.
E’ inoltre presente nella Faculty una componente di docenti internazionali impegnati nell’area della mindfulness.
Tutto questo permette una rete di relazioni, inviti a seminari e scambi con la comunità scientifica e con centri di ricerca in Italia e nel resto del mondo
Il corpo docente (Faculty) ricopre due ruoli:
a) "Docenti dedicati" sono i docenti di riferimento che conducono sia il Corso Basico di Formazione teorico-Pratica di 100 ore annuali (previsto dal MIUR), sia gli altri corsi fondamentali del programma di insegnamento. Questi docenti seguono gli allievi di ciascun corso durante l'intero quadriennio da due.
b) "Docenti" che tengono corsi di lezioni teoriche, cliniche e seminari di una o più lezioni su temi clinici specifici e aree specialistiche.

I diversi ruoli possono essere ricoperti anche dalla stessa persona alla quale, quindi, sono attribuite più insegnamenti.



Direttore della Scuola

Fabio Giommi

Docenti della Scuola (aggiornato a febbraio 2016)


DOCENTI DEDICATI
Antoniotti Carla
Psicologa, Psicoterapeuta, dottore di ricerca in Scienze Cognitive, ricercatore presso la facoltà di Psicologia dell' Università Bicocca di Milano, socio Didatta SITCC.
Barbieri Serena
Psicologa, Psicoterapeuta, Socia SITCC.

Bertolotti Alberto
Docente di tecniche e metodologie espressive e teatrali applicate in ambito di intervento psico-sociale e organizzativo.D
al 1993 studia a Mosca e in Europa con Alexander Grebenkin è ad oggi l'unico occidentale autorizzato a insegnare e divulgare la conoscenza del Metodo in ambito artistico, clinico e sociale.

Fortunati Laura
Psicologa, Psicoterapeuta, Socia ordinaria SITCC , Socio fondatore AIM

Limonta Giuliano
Psichiatra, Psicoterapeuta, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche dell’Azienda U.S.L. di Piacenza, Direttore dell’Unita Operativa Aziendale di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza dell’Azienda U.S.L. di Piacenza, Socio SITCC.
Giommi Fabio
Psicologo Clinico, Psicoterapeuta, Senior Researcher nel “Mind-Brain-Mindfulness project” presso la Radboud University di Nijmegen-Olanda, ha conseguito il TDI come MBSR Teacher presso il Center for Mindfulness in Medicine, Health Care and Society-University of Massachusetts-USA, Socio SITCC, Socio fondatore AIM (Associazione Italiana per la Mindfulness
Rezzonico Giorgio
Medico, Specialista in Psicologia Medica e Psichiatria, Psicoterapeuta, Professore Ordinario di Psicologia Clinica presso la facoltà di Medicina dell’Università di Milano-Bicocca, Socio Didatta e past-president SITCC.



DOCENTI
Barendregt Henk 
PhD., Full professor di Foundation of Computer Science presso la Radboud University di Nijmegen-Olanda, Adjunct professor presso Carnegie Mellon University-USA, membro della Royal Dutch Academy of Science e della Accademia Europea, vincitore dello Spinoza Award 2002 (il più importante riconoscimento scientifico olandese), si interessa da oltre 15 anni dei temi relativi alla mindfulness e al rapporto mente-cervello.
Barile Francesca
Psicologa clinica, Psicoterapeuta, Psicologa Dirigente presso U. O. Psicologia, A.O. “S. Gerardo dei Tintori”- Monza, assistente didatta presso Centro Milanese di Terapia della Famiglia.
Bertani Angelo
Psichiatra, Psicoterapeuta, Farmacologo Clinico, Socio Ordinario SITTC.
Bisanti Rita
Psicologa clinica, Psicoterapeuta, dottoranda presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università della Svizzera Italiana, Lugano CH, direttrice Comunità Terapeutica “Villa Ratti”, Monticello Brianza (LC)..
Carassa Antonella

Dottore di ricerca in Psicologia, Professore ordinario di Psicologia della Comunicazione alla Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università della Svizzera Italiana, Socia Ordinaria SITCC.
Crane Rebecca
Dirige il Centre for Mindfulness Research and Practice presso la Bangor University (Università del Galles) nel Regno Unito. Il Centro è stato il primo centro di mindfulness universitario ad essere fondato in Europa nel 2001 ed ha svolto un ruolo pionieristico di importanza internazionale nello sviluppo degli interventi basati sulla mindfulnes. In particolare Rebecca Crane ha lavorato sin dall'inizio come stretta collaboratrice di Mark Williams - che era a Bangor prima di approdare a Oxford – nello sviluppo dell'MBCT.
De Isabella Giorgio
Psicologo, Psicoterapeuta, Professore a contratto nella Scuola di Specializzazione in psichiatria della Facoltà di Medicina dell’Università di Milano-Bicoca, psicologo dirigente (XI livello) dell’Unità Operativa Complessa di Psicologia Ospedaliera dell’A.O. Ospedale S. Carlo Borromeo di Milano, Socio Ordinario SITCC, Socio ordinario AIAMC.
Deambrogio Gianni
Insegnante di meditazione di consapevolezza, Master in Studi buddhisti presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia (Pisa), Docente e fondatore MindfulnessProject (Pomaia).

Dodet Maurizio
Medico, Psichiatra, Psicoterapeuta, Didatta SITCC, Insegna presso le Università di Siena e Barcellona e collabora con numerose scuole di formazione in psicoterapia cognitiva.
Fenelli Toni
Medico, Neuropsichiatra infantile, Psicoterapeuta, Direttore delle Scuola di specializzazione in psicoterapia cognitiva ACT di Roma e Cagliari, socio Didatta SITCC.
Fiore Donatella
Psichiatra, Psicoterapeuta, Terzo Centro Roma, socio ordinario SITCC.
Low James
Psicologo, psicoterapeuta. Insegnante di dzogchen. Ha iniziato a studiare e praticare il Buddismo tibetano negli anni ’60, e ha avuto grandi maestri. In India ha incontrato il suo Guru Radice in Chhimed Rigdzin Lama (C.R.Lama), presso il quale è vissuto anni nel tradizionale rapporto Guru-discepolo. Ricevute le trasmissioni necessarie, e rientrato in Europa ha iniziato a sua volta a insegnare, a partire dal 1976. Dopo il ritorno è anche diventato psicoterapeuta e attualmente vive a Londra dove lavora come Consulente Psicoterapeuta in un ospedale del National Health Service,e svolge una pratica psicoterapeutica privata.
Karunavira
Insegna ai Master del CMRP della Bangor University ed è il fondatore e direttore di Mindfulhealth LLP un istituto che offre training per diventare istruttori di mindfulness. Per una parte del suo tempo lavora come counsellor di indirizzo psicoterapeutico nel contesto del Sistema Sanitario Nazionale (NHS). Ha conseguito  l'ordinazione nell'ordine Triratna Buddhist Order nel 1989. Da quell'anno insegna pratica di meditazione e buddhismo e tra il 2000 e il 2010 è stato direttore spirituale del Brighton Buddhist Centre.
Iacchia Emanuela
Psicologa, Psicoterapeuta, Professore a contratto per il corso di Psicopatologia dello Sviluppo corso di laurea di Scienze dell’Educazione dell’Università di Milano-Bicocca, Socio didatta SITCC.
Mazza Umberto
Psichiatra, Psicoterapeuta, Professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Milano-Bicocca, Dirigente psicologo presso A. O. “S. Gerardo dei Tintori”- Monza, Socio ordinario SIRTS e socio ordinario IIPG.
Morganti Francesca
Psicologa, dottore di ricerca in Scienze Cognitive, Senior Researcher presso Istituto Auxologico Italiano, ricercatore post doc presso l’Università della Svizzera Italiana.

Raffone Antonino
Professore associato di Psicologia della Coscienza e mindfulness dell'Università La Sapienza Roma

Rezzonico Raffaele
Laurea in Lettere Classiche, Dottorando in Neuroscienze indirizzo di Scienze Cognitive presso l’Università di Torino.
Ruberti Saverio
Psichiatrica, Psicoterapeuta, direttore Dipartimento Salute Mentale ICP Milano, Professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Milano-Bicocca, Socio Didatta SITCC.
Tolja Jader
Medico, Psicosomatista, ha insegnato, tra l’altro, presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano e la Berkley Universtity. 
Zaccagnino  Maria
Psicologa, Psicoterapeuta, Dottore di Ricerca, assegnista di ricerca post doc presso l’Università deli Studi dell’Insubria e l’Università della Svizzera Italiana, Lugano. Socia ordinaria SITCC.